++BOT LOBBY TUTTA LA VERITÀ+
Dopo che se ne sono dette di ogni, dopo che ognuno ha voluto dire la propria anche solo se le sue esperienze sono sul “sentito dire”, dopo che si sono fatte ipotesi di ogni genere, ho voluto testare effettivamente se è così facile, come si dice, trovare le bot lobby. Insomma quelle lobby che ti permettono di fare gli “High kill gameplay”.
Come? Per sentito dire? No, bensì testando empiricamente quelli che sono i metodi più usati per trovare le lobby facili.
Ho fatto una settimanella di test, sacrificando le mie ore di gioco, per vedere se effettivamente quello che si dice su VPN, netduma e reverse boosting è vero.
Ci tengo a sottolineare che i vari metodi, tranne per il netduma, li HO TESTATI PERSONALMENTE ho fatto delle prove empiriche con dati alla mano e ho raccolto i risultati quindi non è solo un sentito dire.

Quindi, veniamo a noi, è facile come si dice trovare le lobby bot?
Ni.
E vi spiegherò passo per passo e metodo per metodo tutto.

Partiamo dal più chiacchierato. La VPN.
Per fare in modo che lo spettro dei risultati potesse essere quanto più realistico possibile ho provato 4 VPN. ExpressVpn, cyberghost, NoLagVpn ed exitlag.
Non darò un giudizio sul servizio di queste quattro (che vengono menzionate dai guru del web come le migliori per il nostro scopo) ma mi limiterò solo alle conclusioni finali.
Iniziamo con il dire, a chi non lo conoscesse, qual è il significato di VPN.
La VPN (acronimo di virtual private network) è una rete privata virtuale che garantisce anonimato e sicurezza a chi la usa grazie all’utilizzo di un’infrastruttura privata (tunnel VPN) creata sopra un’infrastruttura pubblica. Nel caso specifico del gaming viene utilizzata per far credere al client di gioco che ci stiamo collegando in una zona geografica diversa dalla nostra in modo tale da accedere ai contenuti o al servizio in quella determinata zona che scegliamo.
NON È UNA PRATICA BANNABILE, a meno che voi non vogliate sfruttare la geolocalizzazione per fare acquisti in App pagandoli di meno. In quel caso il produttore del gioco si fa rodere il culo e rischiate il ban. Nel caso la usiate per giocare non interessa a nessuno. Ma proprio a nessuno.
Ho testato tutti i server chiacchierati tutti quelli delle fantomatiche “bot lobby” e sono andato anche in America.
Risultato? Ho trovato, nella totalità delle partite, solo due volte delle bot lobby che hanno permesso a me e ai miei compagni di team di fare 44 kill. Queste due partite le abbiamo fatte una volta in America e una volta a Dubai. Siamo andati in Kenya, in India, in Turchia (Ah se andate li vi piazza con gli europei comunque. Sappiatelo). Con un ping medio, date le connessioni decenti che abbiamo, che vanno dai 110 ms (America) arrivando anche ai 200/250 (es Dubai) rendendo spesso il gameplay abbastanza frustrante se poi ci aggiungete la pessima qualità dei server di warzone e annessa perdita dati alcune partite erano degli incubi.
Ma torniamo a noi.
Come è stata la media delle partite? Praticamente, tolta la prima, uguale alle altre.
Lo sbmm ti piazza in una partita facile per via del ping, prima che del ratio, per poi se la prima fai bene piazzarti in lobby del tutto normali.
In America soprattutto, dopo la prime partite più “facili” è arrivata la partita da 44 kill. Dopo quella partita li e controllando wzstats la media delle lobby che incontravamo era praticamente la stessa di quelle che acchiappiamo in America e andava dall’1 all’1.30 di avarage k/d.
Stessa cosa per dubai, dove io personalmente pingavo 300 (la mia connessione è buona ma è pur sempre una 4g) e dopo la prima partita da 44 kill mano a mano le lobby si sono fatte complicate mantenendo comunque l’andamento sopracitato.
Nel resto dei server le lobby erano comunque quelle, differenza c’è ma è poca quanto nulla. Sì le partite sono più chill soprattutto per quelli che hanno intorno all’uno di rateo, ma più di 3/4 kill a partita non ne tiri fuori quando lo sbmm inizia a rimettersi sui binari.
Conviene usare la VPN?
Se si possiede una buona connessione si, se magari si streamma con quella connessione no. Perché? Perché switchare server ti fa disconnettere, devi riavviare warzone e la trafila diventa abbastanza macchinosa. Poi, se non si ha una gigabit, andare a giocare nei server con 110 minimo di ping e streammarli non so quanto possa giovare alla qualità della live… Soprattutto se si iniziano a perdere pacchetti e iniziano a non entrare i colpi, soprattutto in close i fight sono insostenibili li perdi la maggior parte delle volte se acchiappi il player forte.

REVERSE BOOSTING.
il reverse boosting, che viene punito da Activision con il ban, è quella tecnica che consiste nell’andare a farsi triturare male per abbassare le proprie statistiche e finire in lobby più abbordabili.
Se ne dicono di tutti i colori su sta tecnica ma funziona all’effettivo atto pratico?
NI, ma leggete prima di andare in giro a gridare “HO SKOPERTOH LO STRIMER ICS A FAREH REVERSEH BUUUSTINGHHG!!1!!”

Visto che ho testato la VPN non ottenendo i risultati che i guru del web hanno annunciato e quindi sentendomi molto triste ho provato il lato oscuro della costa. Sono caduto belle tenebre e ho provato a reverse boostarmi.
E no, non lo fate. È inutile o quasi. È più il tempo che si perde a morire male in giro e non quello che si guadagna trovando lobby facili.
E in realtà non c’è nemmeno bisogno di farlo di proposito… Bastano dalle cinque partite a salire dove fate vomitare che lo sbmm vi sbatte in una lobby, non più facile, ma alla vostra portata. Dati alla mano, sempre controllando il buon wzstats, ho fatto un’analisi per vedere il costo/benefici di questa tecnica malsana.
Dopo aver fatto diverse partite (in br normale e dopo vedremo il perché) dove crepavo malissimo, dopo un tot di partire venivo messo in una lobby dal k/d più o meno simile al mio per poi salire mano a mano che le prestazioni miglioravano, riassestandosi arrivato ad un certo punto.
Questo barba trucco lo potete utilizzare SOLO in br. Ho provato a farlo con rebirth per poi spostarmi su verdansk, non funziona. Ho provato a farlo su scontro spostandomi su verdansk, non funziona. Provato a farlo su malloppo per poi spostarmi su verdansk e non funziona.
Quindi se acchiappate uno streamer in malloppo che fa zero morti, zero danno e zero kill non si sta reverse boostando, dormite sereni.

NETDUMA.
il netduma è un hardware che va collegato con il router altrimenti si spendono 200 euro e non si risolve comunque un cazzo. È un aggeggio inutile soprattutto se sprovvisto del suo applicativo che si chiama “DumaOs” e che è presente anche su dei router.
Il netduma, usato fin dalla notte dei tempi da tutti i videogiocatori, ti consente di migliorare le prestazioni in game e ti consente di scegliere i server o tramite geolocalizzazione o bannando i server in cui ci sono problemi di latenza.
Consentendo di scegliere dove geolocalizzarti puoi scegliere anche in quali server giocare ne più e né meno di quello che si potrebbe fare con una VPN ma meglio, poichet il netduma grazie alla sua tecnologia ti abbassa leggermente la latenza. Ma leggermente.
Purtroppo non essendo possessore di questo “aggeggio diabolico” ho dovuto infiltrarmi nella community netdumiana e vedere cosa se ne dice.
Bene, comprare il netduma per sperare di trovare bot lobby su warzone è l’equivalente di prepararsi per un appuntamento credendo di scopare al 100% per poi finire a farsi le pugnette.
Già, perché oltre a leggere sul forum ufficiale tantissime prese per il culo a quelli che chiedevano come trovare le bot lobby su warzone ho aperto stesso io un topic chiedendo se fosse possibile o meno fare una cosa del genere.
Oltre ad una community fantastica (Ah, cari vecchi forum) mi sono arrivate tantissime risposte di cui vi cito, ovviamente tradotte, due risposte.

“È una leggenda metropolitana. Ci sono dei server geolocalizzati e dove puoi andare e trovare lobby più facili ma la distanza al server destinatario (quello in cui vuoi giocare) più è elevata e più ti alza la latenza andando a peggiorare il gameplay e restituendoti un esperienza pessima”

Mentre il secondo, e il più divertente di tutti recitava:

“La gente deve smetterla di credere a quello che dicono gli influencer.
Se domani un influencer vi dice “se vi mettete un dito in culo diventate immortali”
Voi andate in giro con un dito nel culo? Secondo me si.
Informatevi”

Quindi, dopo questo sproloquio e alla fine della fiera ho deciso di analizzare, sempre tramite wzstats, l’andamento delle lobby di streamer abbastanza importanti e vedere il livello effettivo delle loro lobby.
Ne ho controllati precisamente 3, non faccio nomi perché non mi interessa difenderli ma tantomeno voglio che la gente li attacchi così indistintamente e gratis.
Dai controlli (ho fatto controlli per due/tre settimane di gioco loro) è risultato che la loro media lobby va dalla 1.10 all 1.30. in linea insomma con quelli che erano i loro k/d. (Ho controllato uno streamer con 3, uno con 4 e uno con 5 di k/d).
Bot lobby trovate in due settimane, per ognuno di loro, forse erano un paio al giorno e tutte loro arrivavano PUNTUALMENTE quando la prestazione di tutto il team peggiorava e chiudevano game con massimo 15 kill di team.
In quei casi quindi quel catorcio di sbmm “faceva il suo lavoro” riposizionando il team in determinate lobby.

Tirando le somme quindi vi posso dire, senza certezza perché non sono un’analista e non lavoro per Activision, che lo sbmm da loro pensato non sia fisso ma si aggiorni in base alle statistiche che un player ottiene in una sessione di gioco. Stando alla mia personalissima esperienza lobby più facili si ottengono dai cinque match in poi in cui fai totalmente schifo per poi riassestarsi in base alle proprie “prestazioni” in game.